Chi è l’ Emotional Manager

L’Emotional Manager è un esperto di Emozioni e Management strategico, capace di applicare il metodo AEM nei diversi cotesti in cui si trova ad operare. È esperto di processi formativi e cambiamento organizzativo ed è anche un consulente in sviluppo del potenziale umano, comunicazione e gestione strategica dei team.

La formazione, di base aziendalistica, gli permette di unire il project management al management delle human resources, avvalendosi delle più moderne ed avanzate metodologie gestionali. L’obiettivo è di centrate gli interessi personali dell’individuo, combinare razionalità ed emotività, nell’equilibrio fra morale individuale ed etica collettiva. Ogni individuo è portato verso il proprio auto-sviluppo, verso gli altri e, soprattutto, verso la multidisciplinarietà. Possiede, inoltre, tutti i più efficaci strumenti di intervento e relazione personale tra cui le skills del Coach e del Counselor.

La figura dell’Emotional Manager è stata ideata dalla Dott.ssa Monica Paola Monaco, presidente AEM, unitamente al Dott. Simone Barbato vice presidente AEM Italia e ideatore dei “Modello AEM”. L’AEM, infatti, tutela e promuove la capacità Professionale degli Emotional Manager, garantita attraverso la formazione continua degli stessi. L’Associazione si fa, inoltre, promotrice delle iniziative per la normativa giuridica ed il riconoscimento ufficiale dell’intera categoria.

L’Emotional Manager è un professionista che:

  • Promuove e diffonde il Diritto di Emozione e la “Par condicio emozionale”;
  • Diffonde modelli di benessere emotivo;
  • Fa consulenza aziendale per lo sviluppo innovativo ed etico delle imprese;
  • Fa consulenza personale per la crescita personale e lo sviluppo dell’equilibrio emotivo;
  • Promuove la campagna VEL aiutando le persone a “Vivere Emozioni Libere” ed a porsi con un Atteggiamento più positivo e propositivo nell’Ambiente in cui vivono e con cui interagiscono (Atteggiamento AEM- Atteggiamento Emotional Manager).

Il modello di consulenza che adotta l’Emotional Manager è innovativo e si adatta sia per un approccio personale, sia per le organizzazioni, aziende che decidono di adottarlo.

Il Flanking è un modello innovativo capace di dare far orientare le persone al meglio ed avere successo nel contesto socio culturale nel quale vivono. Si possono distinguere due aree principali in cui il metodo si applica:

Business Flanking – rivolta alle organizzazioni

Life Flanking – rivolta alle persone

  • Testimonianze

    "Il corso è stato intenso, ricco di grandi spunti e direttive. Ha rappresentato un'opportunità di apprendimento e sviluppo professionale, fornendo gli strumenti e i metodi per una corretta valutazione e gestione dello stress da lavoro correlato. Inoltre si è riscontrato un forte coinvolgimento e interesse da parte dei partecipanti grazie alle lezioni condotte con dinamismo, linguaggio semplice e diretto da parte del dott. Simone Barbato."

    Dott.ssa Antonella Martella, Assistente Sociale

    leggi tutte le testimonianze