Formazione Finanziata

Scarica il formato PDF da inviare alle Aziende – clicca qui

Come utilizzare i Fondi Interprofessionali?

L’adesione a un Fondo interprofessionale garantisce la possibilità di accantonare risorse economiche gestite totalmente dall’azienda che versa e da dedicare alle diverse iniziative formative. Si parla in questo caso del Conto azienda (e/o Conto Formazione).

Per usufruire di queste risorse (che spettano “di diritto” all’azienda che versa), l’Azienda deve indicare sull’uniemens quale fondo interprofessionale preferisce utilizzare per gestire le proprie risorse.

Le risorse economiche a disposizione andranno a coprire sostanzialmente (se non totalmente) il costo della docenza, sgravando, in tal modo, una delle maggiori voci di spesa relative alle iniziative formative interne.

Per usufruire di queste risorse l’Azienda può presentare progetti individuali o “associati” con altre imprese di pertinenza territoriale piuttosto che di settore (progetti inter-aziendali).

 

Chi può aderire ai fondi

Possono aderite ai fondi interprofessionali tutte le aziende che hanno dipendenti e che versano i contributi contro la disoccupazione involontaria e che applicano integralmente i contratti collettivi di riferimento.

Le aziende potranno presentare progetti formativi direttamente o potranno essere assistiti, nella presentazione di Piani formativi da organismi accreditati presso i fondi
L’adesione al Fondo è senza alcun costo aggiuntivo per l’impresa e la si formalizza scegliendo di destinare al Fondo il contributo obbligatorio mensile dello 0,30% e segnalando tale scelta nel modello UNIEMENS (Ex- DM 10). Si precisa che l’azienda già versa lo 0,30% e che scegliendo un Fondo a cui destinare lo 0,30% si ha la possibilità di utilizzarlo per la formazione.

 

I destinatari della formazione

I destinatari dell’attività formativa sono i lavoratori e le lavoratrici delle imprese tenute a versare il contributo di cui all’art. 12 della legge n. 160/1975, così come modificato dall’art. 25 della legge quadro sulla formazione professionale n. 845/1978 e successive modificazioni.

Sono inclusi tra i destinatari dell’attività formativa anche i lavoratori stagionali che nell’ambito dei 12 mesi precedenti la presentazione del piano abbiano lavorato alle dipendenze d’imprese assoggettate al contributo di cui sopra e iscritte al fondo.

Documentazione necessaria per la presentazione delle domande

Per consentire al nostro ente di formazione di progettare sono necessari i seguenti documenti:

  • Delega al soggetto attuatore
  • Copia dell’uniemens da cui risulta l’adesione al fondo prescelto
  • Copia del documento del legale rappresentante
  • Attestazione de minimis
  • Elenco allievi in formazione
  • Scheda tecnica e di rilevazione fabbisogni .
  • Testimonianze

    "La formazione con Simone Barbato ha apportato un notevole valore aggiunto alla mia cultura. Una tempesta unica di conoscenze ed esperienze che hanno fortemente migliorato la mia vita professionale e non solo."

    Dott.ssa Katia Rapino, Medico

    leggi tutte le testimonianze