Corsi di avventura e sopravvivenza – Outdoor Aem

Nozioni sui nodi e legature, elementi di orientamento, costruzione di bivacchi di fortuna, nozioni di survival Orientamento, Tiro con l’Arco, Leadership task, Attraversamento Ponte Tibetano, percorso di corde sospese, parete di arrampicata.

Questo ed altro ancora da scoprire nei nostri misteriosi percosi. Il tutto si svolge attraverso un percorso itinerante nei boschi, su percorsi pre-organizzati. Sempre guidati da istruttori esperti avrete modo di sperimentare ed applicare in pratica le tecniche apprese prima con la teoria.

Questo corso è accessibile a chiunque, non è necessario avere né preparazione fisica né precedente esperienza. E’ necessaria solo la volontà di adattarsi alla vita nei boschi. Durante il corso di sopravvivenza  sarete supportati da attrezzature tecnica come zaino, sacco letto, acqua, cibo, bussola, materassino, torcia e vestiario tecnico.

Affronterete prove divertenti come la discesa in corda doppia o l’attraversamento di un ponte tibetano. Ad usare i nodi nel modo corretto ed a muoversi in sicurezza in ambiente montano. Gli istruttori vi daranno i primi rudimenti sull’uso della bussola e della carta topografica, vi insegneranno ad accendere un fuoco ed a costruirvi un riparo per la notte.

IL CORSO, QUALORA CONFERMATO, VERRA’ EFFETTUATO CON QUALSIASI CONDIZIONE CLIMATICA. LA NOTTE VERRA’ TRASCORSA OBBLIGATORIAMENTE IN ACCAMPAMENTO ALL’APERTO.

ATTREZZATURA NECESSARIA:

Scarpe da Trekking:

Vanno bene sia le scarpe da Trekking sia gli anfibi tipo militare, inoltre se le scarpe sono usate si evitano possibili vesciche.NON sono assolutamente adatte le scarpe da tennis e ginnastica o tutte le scarpe basse e leggere che non offrono protezione alla caviglia ( se non come ulteriore ricambio da riposo)

Sacco a pelo:

Adatto alla stagione

Zaino capiente:

Consigliamo uno zaino non inferiore a 60/70 lt.. Nella preparazione considerate che oltre al vostro materiale ve ne sarà fornito altro dal Team che andrà a riempire ulteriormente il vostro zaino.

Un ricambio completo:

Vestiario di ricambio da inserire nello zaino, compresa la biancheria intima.

Acqua e cibo:

Sufficienti per due giorni. In particolar modo consigliamo almeno 3-4 litri d’acqua in quanto durante i corsi non è assicurato l’approvigionamento della stessa! Si cucina all’aperto alla Trapper, sul fuoco, quindi vi consigliamo di portare oltre alle vostre necessità, anche: alimenti proteici, buste di cibo liofilizzate, frutta fresca, frutta disidratata, cioccolata, barrette energetiche, biscotti, bibite iposodiche. Ricordate che il corso terminerà la domenica pomeriggio e che ogni cosa metterete nello zaino è peso che porterete sulle vostre spalle. Quindi scegliete cibi e pietanza che apportino un grande valore energetico/calorico con scarso peso e volume!

Torcia per la notte:

Di qualsiasi genere (frontale, a mano) e con batterie di ricambio!

Coltello:

Coltellino multiuso o coltello da sopravvivenza

Necessario per l’igiene personale:

Minimo indispensabile per igiene personale (spazzolino, sapone, salviette umidificate etc..)

Necessario per la pioggia:

K-way comodo o vestiario analogo. NO ombrelli!

Vestiario per il corso:

Ti consigliamo un vestiario largo e comodo. Pantaloni con tasche laterali oppure jeans resistenti, cintura, T-Shirt con manica corta o manica lunga, camicia morbida e maglione. Giacca pesante o pile di riserva per chi soffre il freddo. Sono preferibili tessuti naturali come il cotone o la lana. Un K-way inoltre, un berretto ed una bandana sono altrettanto utili. In base alla stagione consiglieremo poi se aumentare la quantità di vestiario. Ti preghiamo di evitare un vestiario che riproduca mimetiche militari intere.

Durata del corso:

3 giornate di corso, nel week end, dal venerdì alla domenica. Il corso può essere adattato alle specifiche esegenze dell’azienda rispetto alla durata ed al contenuto.

Argomenti trattati:

  • L’avventura a contatto con la natura come straordinaria metafora della vita aziendale
  • Nozioni base di sopravvivenza
  • Il ruolo del Leader nella creazione di un team vincente
  • Che leader vuoi essere?
  • Chiarire i doveri di un leader
  • L’importanza di una Visione chiara e ben definita
  • Le 3 azioni indispensabili per la creazione di un grande team
  • Riguardo i compiti
  • Riguardo le persone
  • Riguardo il tuo ruolo di regista
  • Applicare la tua leadership
  • Esercizi pratici

Obiettivi e Risultati attesi:

A livello relazionale, si apprende a fondare l’azione sulla partecipazione, a creare una mission condivisa, ad infondere il senso dell’obiettivo e dell’appartenenza, a migliorare la comunicazione e le capacità di ascolto, a fare attenzione ai segnali del gruppo e al clima.
A livello di team si sviluppa la capacità di lavorare in gruppo (team working), la capacità di pianificare in modo efficace il proprio lavoro, l’importanza dell’orientamento ai risultati e agli obiettivi, così come il riconoscimento dei diversi stili di leadership e di problem solving.. A livello personale si sviluppano capacità di autocontrollo e di gestione dello stress, capacità di adattamento, flessibilità e reattività.

Contattaci Subito!

[si-contact-form form=’5′]

  • Testimonianze

    "..e poi,senza accorgertene, arrivi gia' all'ultima pagina, dopo aver trascorso una settimana a leggere.. sottolineare e fare esercizi.. e ti rendi conto che d'ora in avanti non sarai piu' arrabbiata ma "inalberata", che gli "indovinelli" hanno preso il posto dei problemi e che la "barca" con cui navighi nel mondo del tuo INCONSCIO, in futuro avra' un' "àncora" solida x affrontare anche i mari in tempesta!!

    Grazie Simone per avermi accompagnata, con la tua voce, durante la lettura e grazie perche', condividendo la tua esperienza con i tuoi fortunati allievi (con le "mutandine in testa" ;-)), hai reso questo libro un "manuale di vita" perfetto!!

    Cristiana Parenzan, ex campionessa italiana di beach volley

    leggi tutte le testimonianze